Home > News > L'arbitro bancario

NASCE L’ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO PER LA SOLUZIONE EXTRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE TRA BANCHE, INTERMEDIARI E CONSUMATORI

 

Le banche dovranno dotarsi di un ufficio reclami che dovrà gestire le controversie e al quale il cliente dovrà presentare eventuali reclami ai quali sarà obbligatorio rispondere entro 30 giorni dalla ricezione della contestazione. Se il cliente riterrà insoddisfacente la risposta della banca potrà presentare ricorso all' ABF. Le banche dovranno fornire alla clientela un' adeguata informativa sulle procedure previste per presentare il ricorso, precisando nella documentazione di trasparenza il diritto del cliente di ricorrere all' ABF e riportando le informazioni necessarie per contattarlo.

Il ricorso potrà essere inviato direttamente alla segreteria tecnica del collegio competente (Milano, Roma o Napoli) o a qualunque Filiale della Banca d' Italia, inviandone copia alla banca con lettera raccomandata R. R. o posta elettronica certificata. Il ricorso è gratuito per i clienti, ad eccezione del versamento di 20 euro per contributo alle spese di procedura che, successivamente dovrà essere rimborsato dalla banca qualora l' ABF accolga in tutto o in parte il ricorso. Ogni collegio è composto da 5 membri: il presidente e due componenti scelti dalla Banca d' Italia, uno designato dalle associazioni degli intermediari ed un altro indicato dalle associazioni rappresentative dei clienti. All' Arbitro Bancario Finanziario possono essere sottoposte tutte le controversie relative all' accertamento di diritti e obblighi che derivano da contratti bancari, indipendentemente dal loro valore, relativi ad operazioni o comportamenti successivi al 31 dicembre 2006. Se il ricorso è riferito alla restituzione di una somma di denaro, l' ABF ha competenza fino ad un importo massimo di 100.000 euro.

Di regola, il collegio dovrebbe pronunciarsi entro 60 giorni dalla data in cui la segreteria tecnica ha ricevuto le controdeduzioni della banca. L' inadempienza dell' intermediario o la sua mancata cooperazione è pubblicata sul sito Internet dell' ABF e di Bankitalia e, a spese dell' intermediario, in due quotidiani ad ampia diffusione nazionale.

Conclude l' operazione trasparenza di Bankitalia l' emanazione delle nuove istruzioni per la rilevazione dei tassi antiusura che diventeranno operative dal primo gennaio 2010. Vengono previsti tassi soglia che comprendano ogni onere a carico del cliente come, ad esempio, le polizze assicurative e i compensi per i mediatori.

Guida in PDF all'Arbitro finanziario Bancario










 Contatti

FinOnLine - Mutui Prestiti Finanziamenti

Mappa sito

Prestiti online Mutui online Cessione del quinto online Consolidamento debiti online